P.A. CROCE BIANCA in lutto per l'addio al Direttore Sanitario Dottor Testa

Piacenza, 28 04 2020

Ciao TINO, sei stato UNICO

Con un dispiacere non descrivibile, sono a comunicare con enorme difficoltà personale, che nella notte tra il 27 ed il 28 Aprile è venuto a mancare il NOSTRO Dott. Testa Ubertino.

Esplicitarlo in un comunicato risulta praticamente impossibile, per le tante cose che ha fatto in vita: Anestesista ed ex Primario all’Ospedale di Fiorenzuola D’Arda, Direttore Sanitario della Pubblica Assistenza Croce Bianca di Piacenza da oltre 15 anni, punto di riferimento per la formazione di ANPAS, attivo nella vita Sociale del suo paese, Fiorenzuola, e “divulgatore della buone prassi per affrontare la vita”. Ciò che va evidenziato in mezzo a tutto questo però è molto altro; è il come era uomo. Sapeva affrontare tutto con un’umanità unica, accompagnata sempre dal sorriso. Indimenticabili questi 15 anni, fatti di gioie, di emozioni, di qualche dolore, ma soprattutto di tanto aiuto a chiunque, sempre senza guardare il titolo o la carica sociale, “sempre sulla strada con noi”, nel senso vero del termine.

Sei stato un esempio, una guida, un appoggio. Sono infinite le volte che ti abbiamo chiamato all’ultimo, magari nel cuore della notte per andare da qualche parte e la risposta era sempre la stessa, che si trattasse di andare a Piacenza per una visita o di accompagnare qualcuno che stava male in qualsiasi zona d’Italia (e non solo): “mi vesto e arrivo”.

Indimenticabili le assistenze ai Servizi Sportivi in Automedica, in cui passavamo ore ed ore a scherzare, ma sempre con la giusta attenzione a ciò che dovevamo fare.

Grazie per la tua presenza anche nei momenti difficili di tante persone, al tuo essere davvero portatore di valori del “Volontariato sano”.

Sei stato un uomo onesto, professionale, sincero e hai fatto tutto non facendo mai mancare nulla anche alla tua amatissima famiglia.

Sei e sarai indimenticabile.

Buon volo, questa volta non su un elicottero, ma per le vie del cielo, sulla tua bellissima anima.

Paolo e tutti i TUOI Volontari